MEDIOEVO. NATURA E FIGURA. "LA RAFFIGURAZIONE DELL'UOMO E DELLA NATURA NELL'ARTE MEDIEVALE"

por QUINTAVALLE, ARTURO C ARLO.

SKIRA

MEDIOEVO. NATURA E FIGURA. "LA RAFFIGURAZIONE DELL'UOMO E DELLA NATURA NELL'ARTE MEDIEVALE"

ISBN: 978-88-572-2852-5
Fecha de la edición: 2016
Colección:
Encuadernación: CARTONE
Nº Pág.: 832

Compartir en:

pvp.135.00 €

[Disponible en 10 ó 15 días]

Agotado temporalmente

Aviso de disponibilidad:

Avisar si vuelve a estar disponible.


Resumen del libro

Secondo santAgostino il divino si legge nel creato; per i catari, nel XII secolo, il mondo è il luogo del demoniaco mentre per san Francesco gli animali, gli alberi, la natura sono segni della presenza di Dio: fra questi due poli si gioca, nel Medioevo, il dibattito su Natura e Figura (Quintavalle) che attraversa linsieme di questi saggi.
Nel volume la storia, il confronto, anche il conflitto sulle immagini sono considerati in numerosi saggi, dalla rappresentazione del giardino in epoca bizantina (Menna) alla fine dellimmagine della natura in Occidente nei cicli altomedievali (Rossi); dalla rappresentazione di natura e figura in Cappadocia (Andaloro) alla riscoperta degli strati più antichi nella chiesa di Haghios Basilios ancora in Cappadocia (Andaloro, Bordi, Bordino, Pogliani) alla figura legata alla retorica cristiana del V secolo nei mosaici a Milano (Foletti); dal rapporto fra archetipo e derivati delle immagini sacre (Bacci) alla tipologia del ritratto dei sovrani carolingi (Caillet) a quella del Trecento (Lucherini); dal bestiario fra XI e XII secolo (Riccioni) allimmagine della creazione nellarazzo di Gerona (Castiñ~eiras); dalla rappresentazione secondo la 'maniera greca' di natura e figura (Pace) allimmagine dei campi di battaglia medievali (Cervini); dal paesaggio raccontato dalle cronache di età comunale (Bordini) ma anche dipinto (Españ~ol), al ritratto scritto (Greci) e scolpito (Di Fabio); dalluso simbolico delloro nei dipinti fino a Pisanello (De Marchi) allimmagine del giardino medievale (Sansone); dalla committenza di Saint Denis (Jacobsen) alla rappresentazione della figura e del mondo anche vegetale in età romanica e gotica (Roviras, Mallet, Gandolfo, Taddei, Stroppa); dalla rivoluzione degli erbari in età sveva (Orofino) allimmagine scolpita, dipinta, miniata della natura dal XIII secolo in poi (Monciatti, Cavazzini, Maddalo, Barral); e ancora dallimmagine del corpo (Ameri, Reveyron, Valenzano) fino al rapporto del Petrarca con Simone Martini (Tronzo) e ai cieli stellati della Padova di Altichiero nel Trecento (Romano). Il volume inizia dunque con la rappresentazione del mondo in età tardoantica in Oriente e Occidente e chiude con la rivoluzione di immagine della tradizione giottesca che scopre il naturale, la figura e il nuovo spazio gotico del teatro, del racconto, del ritratto.



¡Comenta este libro!


Información de interés


Recomendados

CHAUCER AND ARRAY "PATTERNS OF COSTUME AND FABRIC RHETORIC IN THE CANTERBURY TALES, TROILUS AND CRISEYDE AND OTHER WORKS"

The use Chaucer made of costume rhetoric, and its function within his body of works, are examined here for the first time. The study explores Chaucer's knowledge of the conventional imagery of medieval literary genres, ...

pvp.100.73 €



ARCHITECTURE AND PILGRIMAGE, 1000-1500 "SOUTHERN EUROPE AND BEYOND"

Although there is an obvious association between pilgrimage and place, relatively little research has centred directly on the role of architecture. Architecture and Pilgrimage, 1000-1500: Southern Europe and Beyond synthesizes the work of a distinguished ...

pvp.115.41 €



THE MARVELLOUS AND THE MONSTROUS "IN THE SCULPTURE OF TWELFTH-CENTURY EUROPE"

Representations of monsters and the monstrous are common in medieval art and architecture, from the grotesques in the borders of illuminated manuscripts to the symbol of the "green man", widespread in churches and cathedrals. These ...

pvp.83.47 €



IMAGINARY ANIMALS "THE MONSTROUS, THE WONDROUS AND THE HUMAN"

Fire-breathing dragons, beautiful mermaids, majestic unicorns, terrifying three-headed dogs-these fantastic creatures have long excited our imagination. Medieval authors placed them in the borders of manuscripts as markers of the boundaries of our understanding. Tales from ...

pvp.37.6 €



STAIRWAY TO HEAVEN "THE FUNCTIONS OF MEDIEVAL UPPER SPACES"

Medieval stairs, galleries and upper chambers in cathedrals, abbeys, and parish churches have been an enduring source of fascination to historians and archaeologists since the eighteenth century, but their practical purposes have long been shrouded ...

pvp.59.34 €



FROM MINOR TO MAJOR "THE MINOR ARTS IN MEDIEVAL ART HISTORY"

Whether we care to admit it or not, we have always distinguished between those arts that we consider superior and the lesser or minor forms. Giorgio Vasari is usually credited with formally structuring the primary ...

pvp.40.0 €



ARTE E HISTORIA EN LA EDAD MEDIA Vol.II "SOBRE EL CONSTRUIR: TÉCNICAS, ARTISTAS, ARTESANOS, COMITENTES"

Como su propio nombre indica, "Del construir" se centra en el mundo de la arquitectura, de la producción de las obras, de quienes las concibieron y realizaron, de las técnicas usadas, de los materiales empleados. ...

pvp.55.0 €



ROMANESQUE AND THE PAST "RETROSPECTION IN THE ART AND ARCHITECTURE OF ROMANESQUE EUROPE"

The nineteen papers collected in this volume explore a notable phenomenon, that of retrospection in the art and architecture of Romanesque Europe. They arise from a conference organized by the British Archaeological Association in 2010, ...

pvp.92.6 €



EL ALTAR RELICARIO DEL MONASTERIO DE PIEDRA

por GONZÁLEZ ZYMLA, HERBERT

EL ALTAR RELICARIO DEL MONASTERIO DE PIEDRA

Estudio histórico, formal, iconográfico e iconológico del altar relicario del Monasterio de Piedra, una de las joyas más importantes del arte gótico y mudéjar de España, conservado desde 1851 en la Real Academia de la ...

pvp.90.0 €